I CONSIGLI DELL'ESPERTO: PARMA GOLOSA

Fidenza Village

Della pizza a Napoli e della pasta a Roma non si discute nemmeno. Ma qual è il vero fiore all'occhiello della gastronomia? Senza dubbio Parma, la patria di Fidenza Village, un altro membro di The Bicester Village Shopping Collection. La regione è la patria del Prosciutto di Parma e del Parmigiano-Reggiano, nonché di uno dei mercati alimentari più raffinati d'Italia. A Parma troverete ristoranti strepitosi e incredibilmente convenienti, destinati a mandare in visibilio i cultori della buona cucina.

La patria di Fidenza Village

Al Vèdel

Nella minuscola Colorno, a 20 minuti di auto a nord di Parma, nella valle del Po, Al Vèdel è celebre per il suo culatello, che gli intenditori definiscono il "re del prosciutto”. Lo chef e produttore di prosciutto, Enrico Bergonzi, ne produce uno tutto suo e i clienti possono gustare il culatello più pregiato, con stagionatura di 16, 26 e 38 mesi. In cantina penzolano in bella mostra 7.000 culatelli, in attesa di essere consumati in quattro e quattr'otto da visitatori affamati.


Borgo 20

Non perdetevi un risotto divino in questo posticino senza pretese, nel cuore della città. È mantecato con parmigiano e cosparso di speck croccante. Le pizze sono preparate con un impasto lasciato a lievitare per tre giorni. I coperti sono all'interno e all'esterno e il ristorante è sempre brulicante di ospiti.

960x540-parma-food-hotspots-cured-meat.jpg

Ristorante Cocchi

Risalente agli anni '20, questo ristorante fa sfoggio di modestia: pannelli di legno, camerieri vintage in mise vivaci, pasta fatta a mano in abbondanza e bolliti, particolarmente consigliati ai consumatori indefessi di carne (sette tipi di bollito sono serviti su un carrello con una selezione di salse).


Mercato di Piazza Ghiaia

Questo mercato all'aperto, sul Piazzale della Pace, esiste dal XIII secolo ed è aperto dalle 7.00 alle 14.00 il mercoledì e il sabato. È un piacere per lo shopping e per postare su Instagram. Il mercato è sempre pieno di cianfrusaglie, aceto balsamico, pasta fresca e gente del posto. Fidatevi: sanno il fatto loro.


Caseificio CPL

Amanti del formaggio prendete nota. Questo stabilimento di produzione di parmigiano reggiano è stato avviato da monaci benedettini nel XIII secolo. Vale la pena assistere al processo di produzione del formaggio, ancora fatto a mano, prima che sia immerso in acqua salata con il sale della Sicilia occidentale, fino ad assumere la caratteristica durezza. Le forme di formaggio rimangono quindi a stagionare per tre anni prima di essere messe in commercio.

960x540-parma-food-hotspots-parmigano.jpg
Top